Nils Lofgren
Break Away Angel
Vision Music
2001




Pi noto come chitarrista della E-Street Band di Springsteen e collaboratore di Neil Young (in Lp come On The Beach, After The Goldrush e Tonight's The Night) che come songwriter, Nils Lofgren regala ai suoi fans un nuovo capitolo solista. Quattordici brani per un'ora di musica sono Break Away Angel, un album partorito dopo circa sette anni di silenzio compositivo, interrotto a tratti da qualche album dal vivo, come il bellissimo Acoustic Live datato 1997. Purtroppo i suoi trent'anni di carriera, iniziata con i Grin nel 1971, non sono sinonimo di garanzia: Break Away Angel non verr sicuramente equiparato all'esordio solista (Nils Lofgren - 1975) o a Cry Tough (1976). Nils infatti da vita ad un album altalenante che, pur se ben cantato, risulta un po' troppo gonfio negli arrangiamenti (in particolar modo nell'intro di Seize Love e in I Found You) e nel quale si avvertono la totale assenza di rock'n'roll e picchi definibili sperimentali per un misicista come lui (Puttin' Out Fires). Il filo conduttore del disco (nel bene e nel male) identificabile nei virtuosismi di chitarra classica e nella presenza, spesso ingombrante, del basso. Love You Most n un esempio. Comunque, l'album non totalmente un flop: le parentesi di buona musica ci sono ed anche di notevole spessore. Tra queste spiccano Love A Child, dal suono acustico che ricorda gli unplugged di Neil Young, e Tears Ain't Enough, una western song al limite del tradizionale. The Hill ha un ritmo solare, mentre I Can't Fly una ballata dai lineamenti pop, ma con un'ottima pedal steel di contorno. Witouth You, almeno nel ritornello, fa emergere riferimenti alla west coast di CSN&Y. Il finale di buon auspicio per il prossimo lavoro da studio: Open Road una ballata acustica, dall'arrangiamento scarno (solo chitarra e voce) e con il nostro che si cimenta all'armonica.
(Carlo Lancini)

www.nilslofgren.com