Rh su FacebookRh su Twitter

Recensione del giorno [21.10.2017]

Lukas Nelson & Promise of the Real
Lukas Nelson & Promise of the Real
[Concord]

"...un omaggio ai padri che li hanno ispirati ma utilizzando il proprio linguaggio e la propria capacità espressiva. Lukas non è più un wannabee..."




Cheap Wine
Dreams
[Cheap Wine/ IRD]


"...hanno saputo tenere il punto eppure evolversi, provare strade elettriche e acustiche, spostare leggermente il proprio sound senza mai snaturarne l'essenza..."



Courtney Barnett
& Kurt Vile
Lotta Sea Lice
[Matador/ Self]


"...fra un tour e l'altro, quindi in uno studio di registrazione, a mettere in condivisione impressioni, storie, semplici stralci di melodie..."



Hiss Golden Messenger
Hallelujah Anyhow
[Merge/ Goodfellas]


"...oggi la trasformazione è completa e Hallelujah Anyhow lascia sbocciare gli amori di Taylor come autore e musicista..."


Le ultime recensioni su RootsHighway
20.10.17

Eliot Bronson
James
[Rock Ridge Music]
"...muovendosi sempre da un folk rock piantato nella classicità ma reso sempre con una freschezza e una dignità encomiabili..."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
18.10.17

Bruce Sudano
21st Century World
[Purple Heart]
"...un aggiornamento immalinconito e infreddolito delle atmosfere esplorate, ai tempi della bohème newyorchese del Greenwich Village, da cantautori beat..."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
14.10.17

Cary Morin
Cradle to the Grave
[Maple Street Music]
"...lo stile di Morin fonde principalmente influenze indiane (è membro della tribù dei Corvi) con blues, bluegrass e jazz..."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
13.10.17

Flamin' Groovies
Fantastic Plastic
[Severn records]
"...riannodano i fili della loro avventura underground facendo il mestiere per cui sono pagati: una dozzina di caramelle rock'n'roll..."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
12.10.17

Juanita Stein
America
[Nude records/ Goodfellas]
"...un suono che è quello di tante altre artiste statunitensi. E qui sta il primo difetto del disco, l'abusare di un immaginario ormai fin troppo consolidato..."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
11.10.17

Ron Pope
Work
[Brooklyn Basement]
"...dieci canzoni che partono con il piglio del rocker sudista ma finiscono presto per abbracciare l'intimità del folksinger...."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
10.10.17

Lucinda Williams
This Sweet Old World
[Highway 20 records]
"...This Sweet Old World omaggia quelle canzoni ma al tempo stesso cerca di offrirne una diversa visione, come altrimenti non potrebbe essere per una voce nel frattempo maturata...."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
09.10.17

Chris Hillman
Bidin' My Time
[Rounder]
"...è così che il disco si compone di riarrangiamenti, cover e brani originali concepiti come un ultimo lavoro "in attesa del proprio tempo"...."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
07.10.17

Steve Martin & The Steep Canyon Rangers
The Long Awaited Album
[Rounder]
"...l'album mischia umorismo e ironia (non si sa bene, infatti, chi aspettasse da tanto questo nuovo disco...) a una solida tradizione bluegrass...."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
06.10.17

Jillette Johnson
All I Ever See In
You Is Me
[Rounder/ Concord]
"...ha potuto raccontare sé stessa in testi a volte anche molto forti, mantenendo sempre musicalmente il proprio strumento al centro del sound..."
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
05.10.17

Willie Watson
Folksinger Vol.2
[Acony]
"...il talento di Watson sta infatti nell'interpretazione, anche nel lavoro di ricerca sul materiale folk da cantare, e non certo nell'originalità..."



John Prine
The Last John Prine Blues: di duetti e figure femminili


"...quel delicato equilibrio tra l'uomo e le donne che le sue ballate hanno messo accanto, non tanto per raccontare gli alti e i bassi dei rapporti di coppia, quanto per metterne in evidenza le emozion...."



Aliya Whiteley
La bellezza
[Carbonio]


"...parte proprio da un panorama allineato alle ipotesi da incubo prossimo venturo già conosciute, solo che qui la fine della civiltà collima con la scomparsa delle donne..."



Sugaray Rayford
The World That We Love In
[Blind Faith/ Goodfellas]


"...classico soul e funk si mescolano in dieci tracce in cui la voce di Sugaray Rayford si staglia come un classico moderno..."


 

 

 

 

 


Dischi del mese [ottobre 2017]




Bruce Cockburn
Bone on Bone

[True North/ IRD]

"...si sa, i vecchi leoni dormono tanto, poi quando ruggiscono un po' di paura la fanno sempre, soprattutto se, come nel caso di Bruce, la voce comincia ad arrochirsi..."




Josh Ritter
Gathering

[Pytheas/ Goodfellas]

"...Gathering recupera gli accenti roots degli esordi e li sposa con una fantasia strumentale che ha ormai raggiunto la piena intesa con i musicisti che lo accompagnano..."



 Spotify Playlist di RH


 Top five: la cinquina consigliata





RootsHighway segnala [settembre 2017]



Neil Young
Hitchhiker
[Reprise]


"...in quegli anni Neil Young era al top della creatività e lo dimostrano anche i progetti abortiti, che speriamo di poter continuare a recuperare..."

 


Joan Osborne
Songs of Bob Dylan
[Womanly Hips/ Goodfellas]


"...sceglie il metodo a lui più congeniale, aggrappandosi agli stilemi della folk song da sempre in uso nella sua narrazione musicale..."

 

 




    


© RootsHighway 2001-2017
Credits: la redazione